fbpx Skip to content

Sicurezza e misure anti-Covid

Sicurezza e misure anti-Covid

La pulizia e l’utilizzo delle corrette misure di igiene degli ambienti rappresentano un punto cardine nella prevenzione della diffusione di SARS-CoV-2; gli ultimi studi mostrano quanto la contaminazione ambientale sia rilevante e quanto questa possa essere potenzialmente centrale nella diffusione virale, sottolineando il ruolo fondamentale ed equivalente delle precauzioni da contatto rispetto ai dispositivi di protezione delle vie aeree.

È quindi necessario porre in atto tutte le misure essenziali a limitare la trasmissione ambientale del virus e adottare tutte le precauzioni da contatto necessarie:

  • limitare l’esposizione
  • igienizzare correttamente delle mani
  • utilizzare correttamente i dispositivi medici e i DPI
  • sanificare le superfici e gli ambienti

Queste sono le raccomandazioni fornite da più istituzioni (qui quella dell’ISS Istituto Superiore di Sanità) per prevenire la trasmissione di SARS-COV 2.

L’attenzione che in azienda poniamo al primo posto per la salute dei dipendenti, dei clienti e la qualità dei prodotti ha portato all’installazione di più dispositivi e all’osservanza di rigidi protocolli volti a minimizzare le possibilità di una contaminazione.

Tra questi:

Ingresso al laboratorio e alla produzione:

È presente una stazione di riconoscimento facciale, con approvazione dell’accesso con mascherina, misurazione della temperatura corporea e sanificazione obbligata delle mani e delle suole dell’operatore.

Un tornello elettromeccanico vincola la persona a compiere la corretta procedura di sanificazione, se errata, il tornello non darà il consenso di accesso. La stazione di riconoscimento facciale permette di inibire l’accesso alle aree in mancanza dei requisiti necessari (come l’utilizzo della mascherina o in presenza di  temperature corporee più alte di quanto prescritto).

La stazione è completa di tappeto decontaminante con uno strato adesivo di poliestere complessi contenenti agenti anti-microbici “Biomaster”.

Questa stazione è stata testata con successo contro i 50 organismi più comuni, tra cui: Salmonella, E. Coli, Listeria, Campilobacter, Pseudomonas, A. Niger e vari tipi di alghe.

 

Ingresso al punto vendita:

È presente un Termoscanner su colonna con dispenser a fotocellula.

Anche qui la stazione di riconoscimento facciale con controllo degli accessi, permette di inibire l’accesso alle aree in mancanza dei requisiti necessari (utilizzo mascherina e temperatura).
È un dispositivo di controllo accessi con un fattore di riconoscimento preciso.

Uffici:

In questi ambienti è attivo un sistema di sanificatozione dell’aria Borin – Leva 500
Questo sanificatore dell’aria per interni, è testato* ed efficace contro il Covid 19, è infatti un Dispositivo Medico di 1° categoria.
*Il test è stato condotto presso l’istituto di Ricerca Unità di Patogenesi Virale e Biosicurezza presso i laboratori dell’ospedale San Raffaele di Milano.

La sanificazione avviene attraverso un processo di Ossidazione Fotocatalitica per la purificazione dell’aria interna:

  1. Fonte di luce led visibile.
  2. Attivazione del fotocatalizzatore a base di Triossido di Tungsteno WO3.
  3. Formazione di ossidrili radicali ROS.
  4. Distruzione e decomposizione di batteri, funghi e virus.
  5. Formazione di vapore acqueo H2O e anidride carbonica CO2.

Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli: