fbpx Skip to content

Brexit e Mozzarella di Bufala: il Consorzio registra il marchio anche nel Regno Unito

Brexit e Mozzarella di Bufala: il Consorzio registra il marchio anche nel Regno Unito

Il 31 gennaio 2020 è giunto il momento della dalla fatidica Brexit, cioè l’evento che ha posto fine all’adesione del Regno Unito all’Unione europea.

Tanti sono i cambiamenti che questo processo ha introdotto riguardo lo spostamento di merci e persone dal Regno Unito all’Europa e viceversa. Tra questi cambiamenti ce n’è uno che riguarda la mozzarella di bufala campana Dop.

Del resto, il Regno Unito è il terzo Paese per l’export della mozzarella di bufala, con una percentuale dell’11,31% e un giro d’affari di quasi 12 milioni di euro. A causa Brexit, il marchio “mozzarella di bufala campana Dop” rischiava di non essere più tutelato lasciando libero sfogo alla produzione di prodotti fake, magari con lo stesso nome, e senza nessuna conseguenza di rilievo.

In merito a questa possibile problematica, il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop ha deciso quindi di registrare il marchio della mozzarella anche in Regno Unito.

Queste le parole del Direttore Generale del Consorzio di Tutela, Pier Maria Saccani:

“La mozzarella di bufala campana Dop continuerà a essere tutelata nel Regno Unito, anche dopo l’uscita dall’Unione europea. Il Consorzio di Tutela si è mosso per tempo e ha provveduto alla registrazione del marchio collettivo direttamente in Gran Bretagna, ottenendo anche la protezione nazionale.”

Il marchio “Mozzarella di Bufala Campana DOP” era già registrato come marchio collettivo dell’Ue, atto che copre tutti i Paesi intesi come unica area geografica. Nel momento in cui si è affacciata l’ipotesi della Brexit e la conseguente possibilità che non si potesse proseguire con l’applicazione di quei diritti, si è provveduto a designare il Regno Unito in via nazionale attraverso il Protocollo di Madrid.

Già nel 2018 è stata inoltrata all’Ukipo (l’Ufficio governativo della proprietà intellettuale britannico) la richiesta di protezione nazionale del marchio. La domanda è stata accolta in via definitiva il 29 aprile 2019, ottenendo il “Grant of Protection”, ovvero la protezione nel Regno Unito.

Alla fine quindi, almeno sotto il profilo della protezione del marchio, sembra che gli Inglesi potranno continuare a degustare la nostra amata Mozzarella di Bufala Campana DOP senza incorrere in prodotti fake o “italian sounding”. God Save the Mozzarella!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli:

riconoscimenti-spinosa

Un Anno ricco di riconoscimenti

L’anno appena trascorso è stato ricco di eventi, investimenti, attività e riconoscimenti: a partire dal lancio della tracciabilità della nostra filiera produttiva