Made in Italy: mozzarella di bufala regina tra influencer USA, Canada e Messico

Made in Italy: mozzarella di bufala regina tra influencer USA, Canada e Messico

È la mozzarella di bufala il prodotto italiano più amato nel continente americano, come emerge dall’indagine sulle tendenze di consumo del Made in Italy agroalimentare negli Stati Uniti, in Canada e Messico, commissionata da Assocamerestero, che ha preso in esame i trend preferiti da 550 influencer di cibo e vino. Il prodotto si piazza al primo posto, selezionato dal 47,5% del campione. In particolare il consenso è massimo in Canada.

“Il nuovo primato ottenuto dalla mozzarella di bufala campana, risultata la più amata dagli influencer negli Stati Uniti, in Canada e in Messico, è un riconoscimento non solo all’unicità del nostro prodotto, ma anche alle straordinarie potenzialità del Sud Italia e conferma che stiamo lavorando nella direzione giusta, quella di promuovere congiuntamente la nostra eccellenza e il suo territorio, in chiave turistica e culturale”. Queste le parole di Domenico Raimondo, presidente del Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop, che così commenta con entusiasmo l’indagine di Assocamerestero.

In questa speciale classifica si è così scoperto che i tre prodotti italiani più amati dai Millennials del Nord America (il 23,5% degli influencer intervistati) sono la mozzarella di bufala, la pasta fresca ed il gorgonzola.

Altra notizia estremamente confortante è che, a sorpresa, sono proprio i giovani a rivelarsi veri e propri intenditori del Made in Italy, selezionando tra i primi 20 alimenti preferiti anche dolci tipici delle festività italiane, tra cui primeggia il panettone (20,2%), e i vini  (22,6%).

Altro dato interessante è che le scelte degli influencer sono spesso frutto di una conoscenza diretta del nostro Paese: dall’analisi risulta infatti che oltre l’87% è stato in Italia almeno una volta ed è poi diventato un “italian food lover”, passione che resta una volta rientrati a casa: dai dati emerge che il 41% ordina cibo italiano nel mondo digitale.

“Una nota estremamente positiva per l’industria alimentare è che il nostro food è la cosa che resta più impressa a chi visita l’Italia – commenta Gian Domenico Auricchio, presidente di Assocamerestero – La nostra indagine riconferma questo dato e inoltre offre uno spaccato delle tendenze di consumo non solo per prodotto, ma anche per età. Per esempio i millennial sono sempre più incuriositi dal gusto italiano, soprattutto nella ricerca di piatti sempre nuovi non solo per il consumo fuori casa, ma anche per utilizzarli a casa propria”.

Un’altra vittoria per “l’oro bianco”, la Mozzarella di Bufala Campana DOP, ricchezza ed orgoglio del nostro territorio, da poco scampata ai pesanti dazi imposti dal governo USA su molti prodotti del made in Italy. Ma questa è un’altra storia…

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli: